Certificazione per la produzione agricola biologica.

Indietro

L'agricoltura biologica, normata nell'Unione Europea primariamente dal Reg. CE 834/2007, si fonda su obiettivi e principi, oltre che su pratiche comuni, ideati per minimizzare l'impatto umano nell'ambiente e allo stesso tempo permettere al sistema agricolo di operare nel modo più naturale possibile. In sintesi, le pratiche agricole biologiche includono: la rotazione delle colture; limiti molto ristretti nell'uso di prodotti fitosanitari, fertilizzanti sintetici, antibiotici, additivi e coadiuvanti; il divieto dell'uso di OGM; l'uso efficace delle risorse del luogo, come per esempio l'utilizzo del letame per fertilizzare la terra o la coltivazione dei foraggi per il bestiame all'interno dell'azienda agricola; la scelta di piante ed animali che resistono alle malattie e si adattano alle condizioni del luogo; l'allevamento degli animali a stabulazione libera, all'aperto e nutrendoli con foraggio biologico. La presenza di un sistema di controllo e certificazione normato per legge permette di garantire l'effettiva aderenza delle aziende agricole al metodo di produzione biologica.

 

studio pegaso servizi agroambientali, certificazione biologica, consulenza aziende certificazione biologica, agricoltura biologica, pratiche agricole agricoltura biologica